la bandiera islandeseIl 25 aprile gli islandesi andranno alle urne per le elezioni, dopo la caduta del governo Haarde.
I partiti di sinistra sono i favoriti: i socialdemocratici di Johanna Sigurdottir, attualmente premier ad interim, riscuotono i maggiori consensi; seguono i verdi.

In caso di vittoria la Sigurdottir continuerà la battaglia già intrapresa contro la crisi economica e avvierà l’iter per l’ingresso nell’Unione Europea e per l’adozione dell’euro.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.