Akureyri, la capitale del nord, con i suoi 17.000 abitanti merita appieno il nome di città, ma per l’atmosfera tranquilla e la struttura placidamente distesa sulla costa di un fiordo non si discosta dagli altri centri più piccoli.

La parte più antica, con case in legno a volte coperte di lamiera si trova in basso, affacciata sul fiordo, il nuovo insediamento di stampo turistico la sovrasta. Il cimitero per tradizione è nel luogo più alto, con vista sul fiordo, affinchè i defunti possano deliziarsi del luogo.

Val la pena visitare il parco botanico, nel quale il papavero himalayano ha attecchito grazie al clima molto simile a quello del luogo di provenienza.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.