Quando è in crisi l’uomo dà il meglio di sé per cambiare: è quello che sta succedendo in Islanda. La società Audur Capital, fondata dalle imprenditrici Halla Tomasdottir e Kristin Petursdottir, accoglie la grande sfida: contribuire a ridare impulso all’economia islandese.

La Audur, con sede a Reykjavik, ha sempre fatto dell’investimento sicuro un proprio caposaldo ed è passata pressoché indenne attraverso la crisi che ha scosso tutte le banche islandesi.

Ora, in collaborazione con la cantante Bjork, ha creato un fondo d’investimento, che proprio dall’artista prende il nome, fruibile da piccole imprese islandesi. I requisiti per accedervi? Garantire il rispetto dell’ambiente e porre attenzione agli aspetti sociali.

Il capitale iniziale ammonta a 826mila dollari, si cercano ora nuovi investitori per poter avviare il progetto entro marzo 2009. Obiettivo è dare impulso a quelle aziende che abbracciano l’idea dell’innovazione, del rendimento sostenibile, dell’economia etica.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.