I cavalli islandesi (Equus scandinavus) sono robusti, piuttosto piccoli, con una criniera lunghissima e molto folta.

Come altre razze mongole hanno cinque andature: fet, il passo, brokk, il trotto, stökk, il galoppo, skeið, l’ambio, e il tölt, la corsa leggera, tanto stabile da non essere quasi avvertita dal fantino.

Furono importati dalla Norvegia ed essendo l’unica razza sull’isola hanno mantenuto nei secoli la loro purezza. Hanno un carattere mansueto e un fisico molto robusto, adatto al clima islandese e ai lavori pesanti.

Oggi molte riviste europee parlano erroneamente dei cavalli islandesi come di pony, ma gli islandesi, sono giustamente orgogliosi di questa razza e considerano la definizione al pari di un’offesa.

Nello Skagafjörður, regione a nord dell’Islanda, ha luogo la biennale Landsmót, la Festa Nazionale del cavallo, un appuntamento molto sentito da tutti gli islandesi. http://www.landsmot.is/en

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.