Negli ultimi anni, a causa del surriscaldamento del pianeta, la calotta artica si è ridotta sensibilmente.

Nell’estate 2008 per la prima volta nella storia, si sono aperti contemporaneamente i passaggi a Nord-Est (sopra la Russia settentrionale) e a Nord-Ovest (sopra l’Alaska).

Gli scienziati ritengono addirittura che in un futuro ormai prossimo l’area del polo nord possa rimanere priva di ghiaccio durante tutta l’estate.

Questo comporta preoccupazioni non solo a livello ambientale, ma anche a livello politico, dato che i paesi limitrofi vedranno aprirsi nuove rotte commerciali e probabilmente si contenderanno i nuovi territori marini. In questa situazione l’Islandae la Groenlandia assumono un’importanza strategica notevole.

Sicuramente il governo islandese e il neo governo Groenlandese, giocheranno un ruolo importante negli accordi internazionali e potrebbero riceverne non pochi benefici.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.