Il Parco Nazionale di Skaftafell, forse il più rinomato d’Islanda, si trova nella regione di sud – est, e si estende tra la parte meridionale del ghiacciaio Vatnajökull, il più grande dell’isola e d’Europa, e l’Oceano Atlantico. In particolare il comprensorio del parco comprende la lingua glaciale dello Skeiðarárjökull, appendice del Vatnajökull, e i pendii sottostanti.

Accanto all’ingresso del parco, una sala di proiezione permette di assistere al filmato della drammatica inondazione dello Skeiðarársandur, dovuta ad all’esplosione di un vulcano sotto la calotta glaciale. Non lontano, nel luogo in cui partono i numerosi sentieri che si inerpicano sui pendii, è stata ricavata un’area per il campeggio.

Una delle passeggiate più belle porta alla splendida cascata Svartifoss, la “cascata nera”, che deve la sua bellezza non tanto allo spettacolo della caduta, quanto all’arco di nere colonne basaltiche che la incornicia cerando insoliti effetti cromatici.

Visitabili attraverso sentieri sterrati sono anche alcune lingue del ghiacciaio, come lo Sfinafelljökull, che con la sua silenziosa imponenza incute un timore reverenziale. In tutto il parco colate laviche si alternano a ghiacciai, distese di muschi e licheni contendono il posto a foreste di betulle nane, tipicamente islandesi.

Forse in nessun altro luogo come nel parco di Skaftafell si possono ammirare l’uno accanto all’altro i variegati aspetti della terra d’Islanda.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.