L’ Eldgiá , “gola di fuoco”, eruttò l’ultima volta tra il 934 e il 940 d. C. e fu la più importante fonte di inquinamento vulcanico della storia.

La fenditura, lunga 50 km, provocata da un allargamento della faglia creatasi in precedenza sul fianco del vicino Katla , emise un enorme volume di lava (16.800 km³) e 219 tonnellate di anidride solforosa.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.