Tenendo presenti le proprie necessità economiche, da anni l’Islanda rivendica il possesso dell’isolotto di Kolbeinsey, situato nel Mar Glaciale Artico a 100 km di distanza a nord dell’isola.

Si tratta in realtà di una terra inospitale di soli 40 km², ma, se fosse assegnata all’Islanda, le sue acque territoriali aumenterebbero di 9400 km² e la pesca ne trarrebbe sicuramente vantaggio.

Purtroppo alcuni studi scientifici rilevano un veloce processo di erosione e prospettano la scomparsa dell’isolotto entro il 2020, ma l’Islanda spera comunque in un ampliamento prima di tale data.

Consulta anche:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.