In Islanda, al di fuori delle grandi città come Reykjavik ed Akureyri, i centri abitati sono piuttosto piccoli ed in alcuni casi si riducono a poche abitazioni. In alcune regioni poi la densità di popolazione è ridottissima e si incontrano per chilometri solo fattorie isolate.

Per questo la scuola è strutturata in modo da far fronte alle esigenze degli alunni, che fin da piccoli sono costretti ad effettuare lunghi spostamenti e permanenze fuori casa e ad acquistare velocemente autonomia personale.

In islanda si attribuisce molta importanza all’istruzione pubblica e il tasso di istruzione tra la popolazione è elevatissimo.

Le scuole vengono istituite nei centri maggiori del territorio o in una fattoria che faccia da punto di riferimento alle altre e gli alunni vi arrivano il mattino con gli scuolabus per rientrare solo la sera.

Spesso le classi sono formate da alunni di diversa età, in cui i maggiori aiutano e diventano tutor dei più piccoli. In genere in ogni villaggio è assicurato il funzionamento della scuola dell’infanzia e primaria, obbligatoria dai 6 ai 13 anni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.