La leggenda narra del navigatore Thrasi che, giunto in prossimità delle coste meridionali dell’Islanda, decise di nascondere il suo forziere in una grotta dietro Skógafoss.

Del tesoro non si seppe più nulla per lungo tempo, finchè non venne portato alla luce un anello in argento con incisioni runiche che sembra essere la chiave del forziere.

Nessuno, però, ha ancora avuto il coraggio di sfidare la potenza della cascata per cercare ciò che vi è nascosto e l’anello rimane custodito nel museo del vicino abitato di Skógar, dove è anche possibile osservare un antico totem di Odino.

Consulta anche questi articoli:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.