La terra d’Islanda, a causa dell’intensa attività vulcanica che la interessa e dei conseguenti continui mutamenti del territorio, ha da sempre affascinato scienziati, scrittori e registi, tanto che già l’immortale Jules Verne aveva fatto partire proprio dall’Islanda il suo Viaggio al centro della Terra.

Ed è proprio quest’opera, che ha infiammato la fantasia di tanti ragazzi, a ritornare nelle sale cinematografiche con una nuova interpretazione del regista esordiente Eric Brevig. Il film, ambientato ai nostri giorni, vede protagonisti lo scienziato Trevor Anderson (Brendan Fraser: La mummia, Crash), suo nipote Sean ( Josh Hutcherson: Un ponte per Therabitia) e la giovane guida locale Hanna ( Anita Briem: The nun).

I tre esploratori, intrappolati in una grotta in Islanda, sono costretti per uscirne ad inoltrarsi in un regno sotterraneo pieno di insidie ma anche di meraviglie. Dopo mille avventure tra dinosauri e piante carnivore, riescono attraversando il pianeta a trovare un’uscita nell’emisfero australe. Il film, nelle sale italiane dal 16 gennaio 2009, sembra promettere emozioni e grande coinvolgimento, grazie all’uso del 3D per la prima volta sperimentato in una pellicola live action.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.