Stöðvarfjörður si trova nell’Islanda orientale; è un villaggio di 230 abitanti costruito sul fiordo omonimo, in cui esiste la più ricca collezione di minerali d’ Europa e sicuramente la più conosciuta d’Islanda.

A compiere la paziente impresa non sono stati geologi e studiosi, bensì una donna innamorata della sua terra, Petra Sveinsdóttir, che fin da piccola si è dedicata alla ricerca di pietre dal colore e dalla forma particolari fino a riempirne il lussureggiante giardino e la casa.

Oggi Petra ha 85 anni e la sua abitazione, trasformata in museo, è gestita dalla nipote, Petronilla. Accoglie i visitatori un giardino ricco di fiori coloratissimi, rari da vedere a queste latitudini, e disseminato di pietre multiformi e di mille ninnoli e oggetti.

Ovviamente ovunque campeggia il nazionale Spato d’Islanda, utilizzato per le sue eccezionali caratteristiche nella costruzione di microscopi.

All’interno dell’abitazione dominano fotografie e ricordi di una vita, vetrine colme di minerali catalogati e il famoso trono, un enorme masso concavo su cui i nuovi nati di famiglia vengono per tradizione fatti sedere per ricevere l’imprimatur da Petra.

E poi c’è lei, Petra, gentile e riservata signora dal volto d’elfo, che se ne sta in disparte in cucina ad osservare tutti coloro che, meravigliati davanti alla sua raccolta, condividono per un attimo con lei la passione di una vita.

Consulta il sito ufficiale Petra’s Stone Collection per maggiori informazioni e aperture del museo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.