L’Islanda, che fin dagli anni ’80 ha dato vita a progetti di ricerca per l’utilizzo di energie ecocompatibili, continua ad essere leader mondiale in questo settore e fa nuovamente da pioniere, questa volta nel settore dei trasporti.

Un nuovo campo di sperimentazione sarà l’utilizzo di vetture elettriche che segneranno finalmente il totale affrancamento dai combustibili fossili.

Una lettera d’intenti, siglata in settembre tra il Ministero dell’Industria, Energia e Turismo islandese e la Mitsubishi Motors, permetterà di testare entro il 2009 una nuova automobile elettrica a emissioni zero, la MiEV.

A sottolineare il forte impegno del governo islandese nella ricerca di soluzioni alternative al problema energetico e nella tutela del patrimonio ambientale, l’accordo prevede che sia lo stesso Presidente dell’Islanda, Olafur Ragnar Grimsson a provare personalmente la MiEV.

Le ambizioni dell’Islanda sono alte: se già attualmente l’utilizzo di energia nel Paese è quasi totalmente soddisfatto da centrali geotermiche e idroelettriche, la circolazione di veicoli elettrici segnerà davvero l’inizio di una nuova era.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.