Al centro della penisola di Reykjanes si trova il lago Kleifarvatn, uno dei più profondi d’Islanda con i suoi 97m. La leggenda narra che nelle sue acque vi sia un mostro dalle fattezze di serpente e dalle dimensioni di una balena.

La vera particolarità del lago però non è questa. Il livello dell’acqua infatti si abbassa di 1 cm al giorno a causa della lenta caduta delle sue acque in una fessura naturale situata nella zona nord ovest del bacino e apertasi dopo un violento terremoto nel 2000.

Tutti i dati fanno presagire un inarrestabile prosciugamento, anche perchè il lago è alimentato non da fiumi, ma da modeste sorgenti calde che numerose costellano le rive e indicano la presenza di un vulcano sotto il lago. Il paesaggio intorno, arido ma suggestivo, presenta pittoresche formazioni di roccia.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.