Superato Hvolsvöllur, sulla strada numero 1, si possono avvistare al largo della costa le sagome delle Vestmannaeyjar, le isole Westman. L’arcipelago è formato da 15 isole, da alcuni isolotti, faraglioni e scogli sorti in seguito ad un’eruzione vulcanica sottomarina lunga 30 km.

Il paesaggio presenta pareti a picco sul mare, una fiorente vegetazione e una ricca colonia di uccelli marini tra cui i puffin, le pulcinelle di mare.

Le isole sono raggiungibili via mare da Þorlákhöfn, nella penisola di Reykjanes o via aerea da Bakki o Reykjavík e offrono ai visitatori un paesaggio unico, immerso nel blu dell’Oceano.

Si narra che il fratellastro di Ingólfur Arnarson, scopritore d’Islanda, fu ucciso da alcuni suoi servi che poi si rifugiarono su queste isole. Ingólfur li seguì e li uccise. Da allora le isole furono associate a quell’evento e si chiamarono Vestmenn ( uomo dell’ovest ).

Consulta anche:

Qui trovi la mappa / cartina dell’Isola:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.