Perché scegliere questo viaggio?

-Tour itinerante in minivan di 15 giorni e 14 notti
-Tour di gruppo di massimo 8 viaggiatori
-Tour accompagnato da guida di lingua italiana
-Tour attivo, di trekking ed escursioni a contatto con la natura
-Tour con formula tutto incluso e volo incluso dall’Italia
-Pernottamento in guesthouse, b&b, appartamenti e cottage

Partenze con guida di lingua italiana

17/06/2019 > 01/07/2019
01/07/2019 > 15/07/2019
15/07/2019 > 29/07/2019
29/07/2019 > 12/08/2019
12/08/2019 > 26/08/2019
26/08/2019 > 09/09/2019

Descrizione del viaggio:

Il viaggio più completo che si possa fare in Islanda, una destinazione ricca di contrasti e sorprese che vivremo grazie a trekking ed escursioni a contatto con la natura selvaggia del Paese. Partiremo con il minivan alla scoperta della zona meridionale, lungo la ring road che ci porterà a conoscere la zona del Golden Circle con il suo storico Parlamento e la faglia che divide la placca euro-asiatica. Passeremo per le rigogliose vallate ricche di cascate prima di visitare la famosa spiaggia nera di Vik e il ghiacciaio Vatnajokull dove faremo un’emozionante passeggiata con i ramponi sulla superficie glaciale. Ci allontaneremo dalla costa sud, dopo aver visto gli iceberg della laguna di Jokulsarlon, per raggiungere il selvaggio nord con i suoi paesaggi caratterizzati dalla forte presenza di vulcani attivi nella zona. Visiteremo la caratteristica cittadina di Akureyri per poi rilassarci nelle calde acque termali di uno stabilimento termale frequentato dai locali. Avremo la possibilità di prendere parte a un’escursione in barca per avvistare balene e cetacei per poi proseguire verso i fiordi dell’ovest dove faremo numerosi trekking. Rientreremo, infine, verso la capitale Reykjavik passando per la magica Penisola di Snaefellsnes.

Quota individuale (Euro) 3.095
Supplemento partenze in luglio e settembre +100
Supplemento partenze in agosto (compresa la partenza del 29/07) +200
Volo di linea Milano/Reykjavik, classe turistica INCLUSO
Trasferimenti da/per l’aeroporto e come da programma INCLUSO
14 pernottamenti in camere condivise e servizi comuni INCLUSO
Pasti: 14 colazioni, 13 pranzi e 11 cene come da programma INCLUSO
Tutte le escursioni e attività in programma (tranne quelle opzionali) INCLUSO
Guida/accompagnatore di lingua italiana INCLUSO
Spese di gestione 30
Tasse aeroportuali da confermare all’emissione 190-290
Polizza medico/bagaglio/annullamento – obbligatoria
vedi tabella alla sezione “ANNULLAMENTO E ASSISTENZA IN VIAGGIO” NON INCLUSO
Escursione alla grotta di lava – opzionale 30 (circa)**
Escursione a cavallo – opzionale 85 (circa)**
Escursioni opzionali o extra NON INCLUSO
Pasti nei giorni dei voli e quelli indicati come liberi NON INCLUSO
Tutto quanto non specificato come “incluso” NON INCLUSO
Pernottamenti, pasti extra, cancellazione dei voli, emissione nuovi
voli dovuti a ritardi, cattive condizioni meteorologiche, scioperi NON INCLUSO
aeroportuali, o qualsiasi altra causa che non dipenda dall’agenzia

PER PRENOTAZIONI O MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA QUI

PROGRAMMA DEL VIAGGIO

Giorno 1 – Volo Milano/Reykjavik

Volo da Milano, arrivo all’aeroporto di Keflavik e trasferimento alla struttura.
Cena libera e pernottamento.

Giorno 2 – Reykjanes e Golden Circle

Inizieremo con la visita della zona geotermale di Krysuvik, ricca di fumarole, solfatare e acqua termale; per poi giungere a Hveragerdi, dove si coltivano fiori, frutta e verdura in serra e dove faremo una passeggiata percorrendo una vallata solcata da fiumi di acqua calda. Questa prima parte ci introdurrà perfettamente nell’ambiente vulcani e ricco di energia che ci ospiterà per i prossimi giorni. Ci sposteremo per vedere anche il famoso geyser Strokkur (con eruzioni di 15/30 metri ogni 6/8 minuti) e faremo una camminata per raggiungere la magica cascata Gullfoss, situata dentro un canyon di roccia vulcanica e spesso caratterizzata, nei giorni più soleggiati, da molti arcobaleni che si formano grazie ai zampilli di acqua che crea durante la sua caduta.
Cena e pernottamento.

Giorno 3 – Deildartunga, Barnafoss e Thingvellir

Inizieremo le visite con il Parco Nazionale di Thingvellir, famoso per aver ospitato la sede del primo Parlamento e la faglia che divide Europa e America. Si tratta sicuramente di uno dei luoghi più importanti per la cultura e la tradizione islandese, oltre ad essere un luogo incantevole dal punto di vista paesaggistico dato che si trova nei pressi del lago più grande dell’isola: il Thingvallavatn.
Successivamente passeremo per Deildartunga, la sorgente di acqua calda più grande d’Europa, vicina alle località di Borgarnes e Akranes. Grazie alla sua potenza è in grado di fornire acqua calda e riscaldamento a moltissimi paesi limitrofi. Continueremo poi verso Barnafoss, una cacata che discende dal fiume Hvita e che significa letteralmente “la cascata dei bambini”. Cena e pernottamento.

Giorno 4 – Arnastapi, Penisola di Snaefellsnes

Giungeremo alla Penisola di Snaefellsnes, stretta striscia di terra situata tra il freddo mare islandese, Reykjavik e i selvaggi Fiordi dell’ovest. Cammineremo per circa 2,5 ore costeggiando le scogliere che collegano i due villaggi di pescatori Arnastapi e Hellnar. Passeggeremo all’interno di questa Riserva Naturale, alla scoperta di viste mozzafiato sul ghiacciaio Snaefellsjokull, che si trova sopra il cratere di un vulcano ed era considerato un passaggio per il centro della Terra, come descrive Jules Verne nel suo libro “Viaggio al centro della Terra”. Continueremo la giornata alla scoperta delle grotte di lava che si trovano numerose in questo territorio: entreremo nella grotta lavica del Parco Nazionale di Snaefellsjokull (visita opzionale): si tratta di una grotta scoperta recentemente, ma formata circa 8.000 anni fa a causa delle eruzioni di un vulcano vicino. Arriveremo al villaggio di Grundarfjordur, cena e pernottamento.

Giorno 5 – Stykkisholmur, Brjanslaekur, Latrabjarg

Continueremo in direzione nord, verso il villaggio di pescatori Stykkisholmur, dove ci imbarcheremo nel traghetto che ci condurrà ai selvaggi fiordi dell’ovest. Avvisteremo la piccola isola di Flatey, prima di giungere al punto più occidentale dell’isola, Latrabjarg, a soli 300 km dalla vicina costa groenlandese. In questi luoghi praticamente vergini, saremo immersi tra paesaggi selvaggi e numerosi esemplari di fauna locale, come uccelli e pulcinelle di mare che vivono nelle scogliere a picco sul mare. Cena e pernottamento.

Giorno 6 – Fiordi dell’ovest e acque termali

Oltre a svegliarci in uno dei luoghi più remoti dell’isola, potremo godere delle calde e rilassanti acque termali nelle numerose pozze naturali che caratterizzano questa zona. Conosceremo poi da vicino la cascata praticamente sconosciuta Dynjandi, prima di rimetterci in marcia verso il nord dell’isola. Cena e pernottamento.

Giorno 7 – Bloduos, Varmahlid e Akureyri

Oggi visiteremo il museo di Glaumbaer, una fattoria centenaria che si trova in perfetto stato di conservazione. Entreremo in contatto con lo stile di vita rurale dell’isola e delle famose case di torba che la caratterizzavano. Concluderemo la giornata ad Akureyri, capitale del nord e seconda città più grande d’Islanda. Tempo libero per passeggiare lungo le sue colorate vie, cena libera e pernottamento.

Giorno 8 – Avvistamento balene nel fiordo Eyjafjordur

Giungeremo al fiordo Eyjafjordur e ci imbarcheremo per un’emozionante escursione per l’avvistamento delle balene, che popolano numerose questi mari. Dall’imbarcazione avvisteremo anche uccelli marini e proveremo la tradizionale pesca islandese. Dopo l’escursione termineremo in bellezza davanti la cascata di Godafoss, prima di spostarci verso il lago Myvatn.
Cena e pernottamento.

Giorno 9 – Myvatn, Hverfjall, Dimmumborgir e Krafla

La zona del lago Myvatn racchiude diverse formazioni di grande valore naturalistico come campi di lava, montagne colorate di riolite, fumarole e acque termali che rappresentano perfettamente la natura vulcanica di questa giovane destinazione. Realizzeremo un trekking di un’ora e mezza nella zona del cratere di Hverfjall e dalla sua cima avvisteremo il lago e i pseudo-crateri. Giungeremo a Dimmumborgir per camminare all’interno del labirinto di formazioni basaltiche che lo caratterizza. Faremo poi una passeggiata per conoscere da vicino la fessura di Krafla che, in alcuni punti, disperde ancora calore dalla terra.
Per concludere in bellezza la giornata, godremo di un fantastico bagno nelle calde acque naturali del Blue Lagoon del Nord, per sentirsi come veri islandesi.
Cena e pernottamento.

Giorno 10 – Egilsstadir e i fiordi dell’est

Visiteremo la cascata con la maggior portata d’Europa: Dettifoss, prima di arrivare a Egilsstadir, dove realizzeremo un trekking facile di un’ora e mezza per giungere alla cascata Hengifoss. Oggi avremo anche la possibilità di conoscere i caratteristici cavalli di razza pura islandese, che ci accompagneranno in un percorso all’interno del bosco più conosciuto d’Islanda (escursione opzionale). Cena e pernottamento.

Giorno 11 – Hofn e Statafell

Oggi conosceremo la zona di Stafafell, dove faremo un interessante trekking di circa 4 ore. Si tratta di una camminata poco conosciuta dai turisti, ma molto amata dagli islandesi e ci permetterà di arrivare all’impressionante canyon del fiume Jokulsa i Loni.
Cena e pernottamento a Hofn, chiamata la capitale del Vatnajokull.

Giorno 12 – Skaftafell, Jokulsarlon e il Vatnajokull

Prima tappa del giorno è il Jokulsarlon, magica laguna di origine glaciale che ospita molti iceberg che galleggiano placidi tra le tranquille acque. Popola la zona anche una colonia di foche che si potranno ammirare dalla riva. Successivamente indosseremo i ramponi per camminare sulla superficie ghiacciata di una lingua glaciale millenaria, in tutta sicurezza e accompagnati da un’esperta guida. Scopriremo infine il Parco Nazionale di Skaftafell dove realizzeremo un trekking di circa 3 ore per poter ammirare la cima Hvannadalshnukur e il ghiacciaio più grande d’Europa: il Vatnajokull. Questo ghiacciaio è caratterizzato da 8.400 m2 di superficie e, in alcuni punti, da 1 km di spessore. Termineremo il trekking davanti alla cascata Svartifoss, circondata da colonne basaltiche che hanno ispirato la famosa cattedrale di Reykjavik.
Cena e pernottamento.
Cena e pernottamento.

Giorno 13 – Skogar, Vik e Dyrholaey

Per iniziare in bellezza arriveremo a Vik e passeggeremo sulla sua spiaggia nera di origine vulcanica, Reynisfjara, ricca di formazioni basaltiche dalla quale potremo anche ammirare in mezzo al mare i faraglioni di basalto Reynisdrangar. Visiteremo poi la Riserva Naturale di Dyrholaey e le scogliere basaltiche che si lanciano nell’oceano e che ospitano numerose colonie di pulcinelle di mare. Arriveremo infine a Skogar dove passeggeremo per ammirare l’enorme cascata Skogafoss, famosa per il suo salto d’acqua di ben 62 metri e punto di partenza del trekking Landmannalaugar. Cena e pernottamento.

Giorno 14 – Le cascate del sud e Reykjavik

Concluderemo il viaggio davanti alla cascata di Seljalandfoss e, camminando dietro la sua cortina di acqua, raggiungeremo la cascata nascosta Glufrafoss. Una volta rientrati a Reykjavik, suggeriamo di iniziare la visita percorrendo Laugavegur, la via centrale della città che racchiude tutte le attività commerciali, culturali e turistiche di Reykjavik. Tempo e cena liberi, pernottamento.

Giorno 15 – Volo Reykjavik/Milano

Trasferimento in aeroporto e volo di rientro in Italia.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.