Durata e partenze: 14 giorni – dall’11 al 24 Luglio 2020

Guida Geologo, cuoco italiano e autista islandese
Quota di partecipazione: Euro 3270 + tax
Persone: minimo 10 e massimo 15 giorni
Tour Operator: Naturaviaggi S.r.l.
Info e contatti per la prenotazione: info@naturaviaggi.org – Telefono : 0586 375161

Mappa del tour di 14 giorni e 13 notti.

mappa islanda - tour 14giorni

L’Islanda rappresenta uno spicchio di Universo ancora incontaminato ed autentico, dove ogni aspetto della natura è in movimento e l’uomo fortunatamente, ha ben poche possibilità di intervenire. Luogo perfetto per chi desidera immergersi con un GEOLOGO nei meandri di una Terra unica e con mille sfaccettature: coste frastagliate e spiagge infinite, terre colorate e rocce scurissime, ghiaccio nuovo e antico, fuoco, fumarole, corsi d’acqua limpidi e cascate impressionanti, geyser potenti, fanghi e acque bollenti, cieli bassissimi trafitti da arcobaleni, vulcani maestosi con mari di lava fredda e deserti sconfinati.

E’ come se l’anima del pianeta Terra, volesse mostrarsi in ‘superficie’, in tutta la sua grandiosità. Questa è l’Islanda che desideriamo mostrarvi didatticamente e che abbiamo contribuito ad aprire 30 anni fà, al turismo rispettoso e naturalistico. Gli islandesi sempre più coscienti di un patrimonio per certi aspetti, unico al Mondo, si stanno ben organizzando nel proteggerlo e si possono anche permettere di richiedere prezzi elevati per i servizi turistici. Un aspetto quello economico, che la NATURAVIAGGI ha deciso sin dal principio di affrontare, formando e perfezionando una staff italo/islandese per una logistica autosufficiente e perciò conveniente.

Realizziamo, vendiamo senza intermediazioni e conduciamo in piena autonomia i nostri soli progetti di viaggio, con quella logistica che scherzando chiamiamo ‘macchina da guerra’ perchè capace di garantire un programma e un servizio al partecipante, tutto compreso e che altri operatori stentano ad eguagliare. Saremo assieme coinvolti in una formidabile esperienza di “armonia di gruppo” dove fila liscio un programma appagante e completo, delle maggiori attrattive dell’Islanda.

QUALITA’ + CONTENUTI + PREZZO = SENZA PARAGONI siamo stati i pionieri di questa formula di viaggio e restiamo i leader SENZA INTERMEDIAZIONI DAL PRODUTTORE AL PARTECIPANTE

LINK OFFERTA SUL SITO DI NATURAVIAGGI

Programma di massima:

  • 1°gg.S.11/7/20: Malpensa-Keflavik volo , trasferimento privato aeroporto- Hostel area aeroporto Hst/B&B
  • 2°gg.D.12/7/20:Reykjavik, Thinghvellir,Geysir. Hostel aerea Geysir Hst/HB
  • 3°gg.L.13/7/20: Pista Kjolur, Hveravellir, Hostel area Vermahlid Hst/FB
  • 4°gg.M.14/7/20: Akureyri, Godafoss, Myvatn. Hostel area Myvatn Hst/FB
  • 5°gg.Me.15/7/20: Myvatn, Dettifoss, Kjodaklettar. Hostel area Myvatn Hst/FB
  • 6°gg.G.16/7/20: Myvatn, Pista F88, ASkja e caldera. Rifugio Askja Hut /FB
  • 7°gg.V.17/7/20: Pista uscita dal deserto, strada nr.1,Egilstadir. Hostel area Berunes Hst/FB
  • 8°gg.S.18/7/20: Fiordi sud, Vatnajokul, Jokulsarlon, Skaftafell. Hostel area Kirkjabaejarklaustur Hst/FB
  • 9° gg.D.19/7/20: Canyon Fjarorargljufur, Landmannalaugar. Rifugio Landmannahellir Hst/FB
  • 10°gg.L.20/7/20: Landmannalaugar escursione giornaliera. Rifugio Landmannahellir Hst/FB
  • 11°gg.M.21/7/20: Hekla, Museo Vulcanologico, Attrattive Costa Sud . Hostel area Hvolshvollur Hst/FB
  • 12°gg.Me.22/7/20: Isole Westmanayer o costa meridionale. Hostel area Hvolshvollur Hst/FB
  • 13°gg.G.23/7/20: Hveragerdir acque calde, Reykjavik. Pernott. Reykjavik Casa privata o Hostel B/B
  • 14°gg.V.24/7/20: Breve passaggio in capitale per la via di trasferimento a Keflavik, volo per Malpensa

La quota comprende:

  • 9 Pensioni Complete: colazione/pranzo/cena, preparata dallo staff al seguito.
  • 2 B&B Hotel/Ostello
  • 2 Ostello/HB.
  • 1 Guida Ambientale GEOLOGO e cuoco, italiano al seguito del tour.
  • 1 Guida/Autista e Meccanico, islandese.
  • Piano aereo completo VOLI Italia – Islanda A/R. art.8 Condiz. Gen. cont. Naz. Pacch. Turistico
  • Tutti i transfert aeroporto-struttura ricettiva A/R primo e ultimo giorno in Islanda.
  • Intero Programma con super bus fuoristrada 4×4 versione comfort
  • Attrezzatura extra per assicurare il buon svolgimento programma
  • Ingresso Museo-Show-interattivo vulcanologia: LAVA a Hosvollour, 1° a livello Europeo
  • Assicurazione Medico & Bagaglio.
  • Biglietto Traghetto A/R per le isole Westmannaeyjar
  • Gettoni doccia nei Rifugio Askja e Landmannahellir
  • Copertura costi extra per la consumazione pranzo in strutture al coperto, in caso di maltempo
  • Kit da viaggio: Borsello o Marsupio, bandana/girocollo elastico, etichetta valigie, block notes con biro, etichetta baglio, tappi per le orecchie, biglietti da visita NATURAVIAGGI Dispensa Didattica di Geologia sull’Islanda.

La quota non comprende:

  • Eventuali bevande alcolici; bibite analcoliche.
  • 1 cena a discrezione della Guida/Cuoco durante il tour e i pasti in Aeroporto e in Reykjavik.
  • Tasse aeree/aeroportuali (note in fase di saldo), stimate a Euro 220-270,00.
  • Gli extra e tutto quanto non incluso nella voce la quota comprende.
  • Eventuale Assicurazione rinuncia al viaggio
  • Eventuale adeguamento tariffario tariffario costo carburante imposto dalla compagnia aerea

Piano voli assegnato

  • 1° volo SK4718 11JUL MXPOSL 1155 1430
  • 2°volo SK4785 11JUL OSLKEF 1645 1735
  • 3°volo SK 596 24JUL KEFCPH 1030 1535
  • 4°volo SK 687 24JUL CPHMXP 1710 1915

LINK OFFERTA SUL SITO DI NATURAVIAGGI

Programma dettagliato

1°gg.S.11/7/20: Malpensa-Keflavik volo , trasferimento privato aeroporto- Hostel area aeroporto Hst/B&B
Incontro dei partecipanti con la guida italiana in aeroporto Malpensa (Milano) davanti al Check-in della compagnia aerea preposta SAS. Partenza volo per l’Islanda con scalo tecnico a Copenhagen e arrivo nel pomeriggio a Keflavik, l’aeroporto internazionale. Breve trasferimento verso la vicina struttura ricettiva per il pernottamento. Siamo a circa 40Km dalla capitale Reykjavik. Subito l’atmosfera sarà coinvolgente e affascinante, lava e muschi a perdita d’occhio tutte attorno a noi. Ci sono 2 ore in meno in confronto all’Italia, c’è ancora molta luce. Ci sistemiamo nella struttura ricettiva riservata per noi, cena libera nei paraggi e finalmente un poco di relax e un buon sonno in robusti letti di legno, e soffici materessi. L’atmosfmera nordica è arrivata, domani ci attende l’Islanda.
Volo aereo indiretto circa 7.30h, soste comprese. Transfert al Hostel 15’-30′ di viaggio 100% su strada asfaltata. BB/HST. OSL=Oslo; CPH=Copenhagen; MXP=Malpensa; KEF=Keflavik (Islanda aerop. Intern.)

2°gg.D.12/7/20:Reykjavik, Thinghvellir,Geysir. Hostel aerea Geysir Hst/HB
Sistemazione dei bagagli incontro con il nostro super bus e il nostro autista/guida locale, siamo pronti per il IL TOUR COMPLETO D’ISLANDA. Prima destinazione un breve passaggio delle famosa area termale di Blu lagoon, per apprezzare il particolare paesaggio che l’acqua reflua della centrale geotermica attigua, dona ai visitatori. In mezzo alla lava scura, scorrono lingue di acqua calda azzurra. Ripartiamo per passare attraverso la ‘dinamica’ capitale Reykjavik che si mostra subito in tutto il suo splendore, tra ardite moderne architetture e colorati antichi caseggiati di legno. Avremo poi il penultimo giorno, ampia possibilità di visitarla di buon grado. Pranzo libero e si raggiunge Thingvellir. Passeggeremo e apprezzeremo la faglia, che è uno dei due affioramenti al Mondo, della dorsale medio atlantica. Questo luogo è stato anche la sede per secoli, della prima tipologia di parlamento moderno. Ripartiamo per Geysir per ammirare finalmente, l’attrattiva principale di quest’oggi. Ad intervalli regolari un sifone d’acqua esplode, come risultato del riscaldamento geotermico, un vero spettacolo. Ci sistemiamo nella vicina struttura di ricettiva. Relax, cena, e pernottamento.
Previste complessivamente 3-4 ore di trasferimento 70% asfaltato e 2-3 ore complessive di passeggiate facili distribuite tra varie soste, con dislivelli minimi e terreno principalmente roccioso ed erboso. HB/HST

3°gg.L.13/7/20: Pista Kjolur, Hveravellir, Hostel area Vermahlid Hst/FB
Sarà il giorno del nostro attraversamento delle terre centrali dell’Islanda. Quest’oggi ci “avventuriamo” per il deserto centrale freddo, il più grande d’Europa e tra due grandi ghiacciai (Langsjokull e Hofsjokull) per la rinomata pista di Kjolur. Dapprima le cascate di Gulfoss, considerate tra le più belle d’Islanda e poi alcune strategiche soste che ci permettono di assaporare sempre di più l’effetto dell’isolamento tipico nei grandi spazi. Al centro del deserto, in area Hvelavellir, realizziamo una istruttiva escursione tra siti storici, bizzarre morfologie di lava fredda e cavernei provocati dalle bolle di gas magmatico. Possibilità di fare un bagno in acqua calda solfurea. Ripartiamo per questa prima esperienza di attraversamento del deserto per raggiungere la civiltà del Nord. Usciamo dai territori centrali e siamo sulle fertili pianure settentrionali per incontrare anche un clima più stabile e secco. Siamo a Vermahlid sui promontori che originano i grandi fiordi del Nord circondati da fattorie e cavallini islandesi. Sistemazione in struttura, relax, cena, dopo cena, pernottamento.
Previste complessivamente 5-6 ore di trasferimento 85% sterrato e 2-3 ore complessive di passeggiate facili distribuite tra varie soste, con dislivelli minimi . FB/HST

4°gg.M.14/7/20: Akureyri, Godafoss, Myvatn. Hostel area Myvatn Hst/FB
Partiamo per raggiungere e visitare Akureyri, la seconda città d’Islanda, caratterizzata da uno spiccato stile nordico e il suo rinomato buon clima. Proseguiamo verso la nostra destinazione: il magnifico lago di Myvatn. Prima di arrivare facciamo tappa alle cascate di Godafoss, luogo sacro per la storia delle religiose in Islanda, e rese celebri anche dal salto in Kajak dell’atleta, team NO LIMITS. Strada facendo possiamo ammirare l’altopiano dei torrenti più pregiati per la pesca al salmone e tutta la potenza dell’area geotermica di Myvatn. In base all’orario e alle condizioni meteo, potremo fare delle interessanti escursioni nella zona: vi sono lande fiabesche come la foresta vulcanica di Dimmuborgir e creste panoramiche del millenario cratere di Hverfjall. La spaccatura vulcanica orizzontale di Grjotagja, dove pozze d’acqua bollente testimoniano una vita vulcanica particolarmente recente e attiva. Nel tardo pomeriggio, trasferimento alla struttura ricettiva che ci ospiterà per 2 notti. Relax, probabile piscina nei paraggi, cena, e pernottamento.
Previste complessivamente 4-5 ore di trasferimento 100% asfaltato e 3-4 ore complessive di passeggiate facili su terreno vario e dislivello +250m . FB/HST

5°gg.Me.15/7/20: Myvatn, Dettifoss, Kjodaklettar. Hostel area Myvatn Hst/FB
Iniziamo ad essere in feeling con l’Islanda ed onoreremo questa giornata con delle vere e proprie eccellenze naturalistiche. Partiamo per Nord, iniziando da Bjarnarflagsstod, noto sito di fanghi bollenti e soffioni, una esplosione di colori! Raggiungiamo l’area vulcanica di Krafla, che ospita centrale Geotermica Ci trasferiamo poi alla cascata di Dettifoss. Un salto eccezionale di ben 45 metri del più grande fiume d’Islanda, il Jokulsa. Un vortice di 500metri cubi d’acqua al secondo per una scena impressionante e unica per la cascata più potente d’Europa. Ripartiamo pe Hjodaklettar il parco degli echi e delle sculture enigmatiche di basalto. Si ha difficoltà ad immaginare quale forza possa aver modificato l’assetto geologico di questo immenso canyon. In base all’orario raggiunto, si prosegue alla volta dell’abitato di Husavik, o si rientra direttamente in struttura per strada più corta. Nel tardo pomeriggio siamo in struttura area Myvatn, per un meritato riposo e magari se cè possibilità, anche un bel bagno in piscina. Cena e pernottamento.
Previste complessivamente 5-6 ore di trasferimento 80% asfalto e 3-4 ore complessive di passeggiate facili distribuite tra varie soste, con dislivelli minimi . FB/HST

6°gg.G.16/7/20: Myvatn, Pista F88, ASkja e caldera. Rifugio Askja Hut /FB
Partiamo per inoltrarci al centro desertico dell’Islanda che offre un clima più secco e meno pungente. Ci addentriamo per una “due giorni” di isolamento assoluto, vivremo un’esperienza “extraterrestre”. Direzione Sud, verso i territori che la NASA ha definito più simili alla Luna e anche Marte, tenendo sempre come punto di riferimento, il vulcano perfetto, l’Herdoubreid. Un crescendo di lava e pomice, canyon di basalto e dune di sabbia, sculture laviche e cieli immensi, guadi e il grande fiume Jokulsa che ci accompagnano sino alla base dell’Askja. Sosta pranzo stradaal Rifugio Askja e partenza per una grandiosa escursione al centro della caldera e sino alle tiepide acque del vulcano spento Viti. L’ambiente che ci ospita ricorda una vera esplorazione, siamo su una piana lavica di 45 km quadrati e completamente circondati da una cresta di montagne di lava. Spaventosi cataclismi susseguitisi nel passato hanno decretato questa area ‘off-limits’. Potremo realizzare varie escursioni di vario livello, rientro al Rifugio. Relax, cena, dopo cena e pernottamento.
Previste complessivamente 4-5 ore di trasferimento 90% sterrato e 3-4 ore complessive di passeggiate medio/facili distribuite tra varie soste, con dislivelli +/-250m . FB/RIF

7°gg.V.17/7/20: Pista uscita dal deserto, strada nr.1,Egilstadir. Hostel area Berunes Hst/FB
Direzione Sud, Sud-Est, verso il centro del grande deserto, verso la terra di Marte, con il vulcano ‘perfetto’ l’Herdoubreid a far sentinella su di noi. Una pista sempre più impegnativa ma esaltante, dove tormente e cataclismi, han plasmato queste lande in ogni loro parte. Lo spettacolo è grandioso e ci sentiamo come protagonisti di un documentario naturalistico. Raggiungiamo punti panoramici dove avremo una visuale a 360° su questa immensità di rocce, sabbie, vulcani e ghiacciai, per una giornata che rimarrà a lungo nella nostra memoria. Sosta pranzo in mezzo al deserto con tutta la sua pace, circondati da piante pioniere e sculture di lava. I primi gabbiani, si avvisano che stiamo abbandonando l’isolamento che tanto ci ha affascinato. Sosta strategica nella caratteristica fattoria di Möðrudalur e poi dopo 50′ di strada la cittadina di Egilstradir. Sosta cambusa, visita della cittadina e ultima ora di strada alla volta dei Fiordi del Sud-Est. Altopiani e falesie, abitati da pescatori e contadini, in armonia con la natura. Arriviamo nel tardo pomeriggio area fiordi. Relax, cena, dopo cena e pernottamento.
Previste complessivamente 4-5 ore di trasferimento 70% sterrato e 2-3 ore complessive di passeggiate facili su terreno vari dislivelli +/- 100m . FB/HST

8°gg.S.18/7/20: Fiordi sud, Vatnajokul, Jokulsarlon, Skaftafell. Hostel area Kirkjabaejarklaustur Hst/FB
Faremo diverse soste glaciologiche quest’oggi, ma niente sarà paragonabile all’attrattiva maggiore di oggi. Un sito unico nel suo genere in Islanda, in Europa e…probabilmente nel Mondo: Jokulsarlon, la laguna degli iceberg. Lo spettacolo che si offre al visitatore è surreale. Una laguna generata da una delle numerose lingue glaciali del Ghiacciaio Vatnajokull, il più esteso d’ Europa, si collega al mare, creando iceberg che galleggiano tranquillamente davanti ai nostri occhi. Forme e dimensioni di ogni genere, creano una scenografia che ci emozionerà e non dimenticheremo facilmente. L’avifauna è particolarmente attiva, le foche fanno capolino e tutto è semplicemente spettacolare. Possibilità di navigazione tra gli iceberg o di piacevoli escursioni sulle sabbie nere tra gli iceberg arenati: Diamond beach. Riartiamo alla volta del più antico Parco Nazionale, quello di Skaftafell, ulteriore spettacolo con enormi lingue di ghiaccio che lambiscono il bosco, altopiani ricolmi di flora subartica e soprattutto le numerose lingue del ghiacciao che visiteremo. Arrivo area di kirkjubaejarklaustur, relax, cena libera nell’abitato e pernottamento.
Previste complessivamente 4-5 ore di trasferimento 90% asfalto e 3-4 ore complessive di passeggiate facili su terreno vario dislivelli +/- 150m . FB/HST

9° gg.D.19/7/20: Canyon Fjarorargljufur, Landmannalaugar. Rifugio Landmannahellir Hst/FB
Partiamo e raggiungiamo kirkjubaejarklaustur e visitiamo rapidamente se aperto, il vicino Canyon di Fjarorargljufur inusuale per le alti pareti lisce. Ci dirigiamo ora verso l’interno per affrontare una delle giornate più interessanti ma anche impegnaticve, del tour. Percorriamo la famosa pista F208 per chilometri tra i più fotografati d’Islanda, siamo nella riserva naturale di Fjallabak. Questo parco ospita una delle zone geotermiche più vaste d’Islanda che come pochi altri luoghi simili sulla Terra, incanta per il suo paesaggio colorato e inverosimile. Morfologie plasmate dai ghiacciai, affioramenti colorati dai minerali, nevai perenni, bocche fumanti e sorgenti bollenti, muschi fluorescenti, caratterizzano queste lande scure e colorate. Siamo letteralmente immersi in una aree escursionistiche suggestiva, avremo ‘materiale’ per dar sfogo e piacere a tutti i nostri sensi. Raggiungiamo con calma il Rifugio in area Landmannahellir (2 pernottamenti), dove potremo valutare eventuali altre escursioni. Relax, cena e pernottamento.
Trasferimento 70% su sterrato. 3-4 ore compless. di passeggiate medio/facili terreno vario, disl.+/-150m . FB/RIF

10°gg.L.20/7/20: Landmannalaugar escursione giornaliera. Rifugio Landmannahellir Hst/FB
Oggi sarà una delle giornate più memorabile del nostro tour, un’escursione giornaliera spettacolare che segue il tracciato del famoso Laugarvegur trek (classificato dalla National Geographic come una delle migliori aree trekking al Mondo). E’ emozionante immaginare quello che ci aspetta oggi, dove sarà ancora l’incanto a dominare. Grotte di ghiaccio, piane laviche, torrenti fumanti, colline di rioliti coloratissime, deserti di ossidiana, muschi fluorescenti, rendono questa escursione giornaliera veramente unica. Soste fotografiche e pranzo all’aperto, non cè altro che natura primordiale attorno a noi. Siamo spettatori attivi di scenografie colorate e potenti, attorno a noi i sentieri ci fanno calpestare le terre della genesi. Rientrando a metà pomeriggio dalle pianure alluvionali di Landmannalaugar, dopo aver camminato nel paradiso della geologia, saremo giusto in tempo per un meritato bagno caldo in acque dolci, non sulfuree e assolutamente ritempranti. Ci trasferiamo al Rifugio in area Landmannahellir a coccolarci per il meritato riposo. Relax, cena, dopo cena e pernottamento.
Trasferimento 45′ su sterrato. Escursione giornaliera 5-6 ore complessive di passeggiate medio/facili su terreno vario dislivelli +/- 450m . FB/RIF

11°gg.M.21/7/20: Hekla, Museo Vulcanologico, Attrattive Costa Sud . Hostel area Hvolshvollur Hst/FB
Piano piano ci districhiamo nella “foresta” lavica del maestosoe temuto vulcano del HEKLA. E’ l’Islanda vuota e piena, è il territorio dove la mente si perde e si ritrova. Avremo delle magnifiche sensazioni di silenzio e pace, come un invito all’introspezione. Proseguiamo verso sud/est sino a Hvolsvollur, per la visita del Museo vulcanologico più bello d’Europa. Situato all’ombra dei tre vulcani: Katla, Hekla ed Eyjafjallajökull, l’innovativo LAVA CENTER è un viaggio incredibile nella storia dell’attività vulcanica e dell’influenza che ha avuto sulla forma del mondo. E’ l’attrattiva didattica ed emozionale più in voga in Islanda, perchè oltre che offrire uno straordinario show, ci coinvolge fisicamente in eruzioni vulcaniche senza alcun rischio. Un percorso veramente innovativo che ci lascerò sbalorditi nel comprendere la potenza della nostra Madre Terra. Resto pomeriggio visitiamo le due famose cascate di Seljalandfoss che si può percorrere nel sentiero dietro il salto e Skogafoss con il suo ‘muro d’acqua’ perfetto. E’ anche il momento di luce ideale per immortalare queste cascate. sulla costa sud dell’Islanda. Raggiungiamo finalmente la struttura che ci ospita, relax, cena e pernottamento.
Previste complessivamente 3 ore di trasferimento 60% sterrato e 4 ore complessive di passeggiate facili distribuite tra varie soste, dislivelli +/- 50m .FB/HST

12°gg.Me.22/7/20: Isole Westmanayer o costa meridionale. Hostel area Hvolshvollur Hst/FB
Sveglia e colazione, trasferimento di 30′ per il porto traghetti di Landetjahofn, dove in 40′ di navigazione il traghetto approda sulla vulcanica isola di Heimaey, l’unica abitata dell’arcipelago. Lo spettacolo che si presenta ai nostri occhi è una mix perfetto tra quiete apparente e caos potenziale, storia pioniera e industriosità spinta. Si perchè è la comunità più intraprendente e inquadrata d’Islanda e sotto i nostri piedi giace una grande pentola a pressione di magma che segna ciclicamente la storia vulcanica dell’Europa. Attraversiamo la cittadina per risalire le terre ancora calde di sua Maestà il Vulcano Eldfell, che con il suo profilo perfetto domina minacciosamente tutta l’isola. Panorama spettacolare sull’intero arcipelago e sulla costa meridionale dell’Islanda. Ulteriori escursioni sulle falesie alla ricerca delle Pulcinelle di Mare (Puffins) e visita della ricca cittadine, completeranno la giornaliera sull’isola. Se il meteo non consiglia la visita all’isola, il programma prevede la valida visita dell’area escursionistica di Porsmork. Rientro in ostello, relax, cena e pernottamento.
Previste 3-4 ore di trasferimento 90% asfaltato e 2-3 ore complessive di passeggiate dislivelli +/- 300m . HB/HST

13°gg.G.23/7/20: Hveragerdir acque calde, Reykjavik. Pernott. Reykjavik Casa privata o Hostel B/B
Ci prepariamo per l’ultima giornata “on the road”, dalla costa sud in direzione della capitale passando dalle colorate e calde terre della costa SU-OVEST. Ci attende una magnifica escursione nel parco geotermico di Hveraverdir, tra sifoni di vapori, acque calde, terre colorate e un bagno che ci ripagherà in ogni senso. Riprendiamo la via per la capitale dove arriveremo nel primo pomeriggio, dopo aver ammirato strada facendo i numerosi maneggi del famoso cavallo islandese. e varie fattorie. Arrivati in struttura ricettiva e sistemati nei propri alloggi, avremo ancora una buona parte del pomeriggio a disposizione, potremo visitare la capitale sino all’ora di cena. Ci attende una bella cena tutti assieme o anche separati, l’importante sarà come sempre rendere speciale anche questa nostra ultima cena in Islanda. Per il giorno dopo, avremo a disposizione buona parte della giornata per continuare a visitare la piacevole capitale nordica. Rientro in struttura ricettiva per il pernottamento.
Previste 2-3 ore di trasferimento 100% asfaltato e 2-3 ore complessive di passeggiate in Reykjavik B&B/HST

14°gg.V.24/7/20: Breve passaggio in capitale per la via di trasferimento a Keflavik, volo per Malpensa
Preparazione del bagaglio per il rientro in Italia. Incontro ad orario e luogo prefissato per il trasferimento all’aeroporto. Un ultimo saluto a questa affascinante Terra, poi il volo mattutino che ci permetterà di raggiungere l’Italia in orario pomeridiano, utile per raggiungere le proprie abitazioni in serata.
Tranfer 45min verso aeroporto e volo indiretto con scalo per Maplensa volo circa 8h complessive soste comprese.
Atterrati e ancora frastornati per quanto ci ha offerto la meravigliosa natura dell’Islanda, ci saluteremo per magari ritrovarci per altri grandi viaggi.
Diversivo, distrazione, fantasia, cambiamenti di cibo, amore e paesaggio. Ne abbiamo bisogno come dell’aria che respiriamo.
(Bruce Chatwin)

Nota importante: Il programma, in considerazione della sua ambientazione naturalistica e della logistica complessa, può essere soggetto a dei cambiamenti in corso di svolgimento indipendenti dalla nostra volontà ma necessari per garantirne sicurezza e continuità. Tutti i dati e le misure, riportati sul programma dettagliato, sono da considerarsi effettivi e aggiornati all’edizione precedente.

LINK OFFERTA SUL SITO DI NATURAVIAGGI

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.